Toshio Maeda, l’autore di manga hentai ospite in Italia

Toshio Maeda

Prolifico autore di manga soprattutto tra gli anni ’80 e ’90, Toshio Maeda è considerato l’inventore del genere “tentacle rape” – creato per sfuggire alla censura giapponese che impediva la rappresentazione dei genitali nei fumetti; la sua lunga carriera nel genere hentai (fumetto per adulti) è costellata di pubblicazioni di successo, molte delle quali furono anche successivamente trasformate in anime, come “La Blue Girl”, “Demon Beast Invasion”, “Demon Warrior Koji” e “Adventure Kid”.

L’opera più famosa dell’autore – che cominciò ad interessarsi al genere erotico per non avere limitazioni alle rappresentazioni di sesso, politica e violenza – resta però Utorotsukidoji (1986): il protagonista Jyaku, metà uomo e metà bestia, dopo aver commesso una serie di crimini e malefatte nell’oltremondo, è spedito sulla Terra, dove viene successivamente incaricato di scovare il Chōjin, terribile Re dei Demoni incarnatosi in un essere umano, e di proteggerlo dalle mire di una lunga serie di antagonisti dalle fattezze rettiliane, intenzionati ad usare le sue capacità per favorire l’ascesa al potere della Regina dei Demoni. Dal manga fu tratto anche un anime cult, che tuttavia si discosta in più punti dall’opera originale, estremizzandone i tratti violenti e lo spirito horror: lo stesso Maeda ebbe a dire che trovava l’anime “ripugnante, crudele e sadico, ma assolutamente geniale”. Grazie alla serie animata e ai suoi sequel, Urototsukidoji è una delle opere del mangaka più conosciute ed apprezzate nel suo genere.

Acclamato come uno dei più influenti autori di manga erotici non solo in Giappone ma anche all’estero, il “Maestro dei Tentacoli” – come egli stesso si definisce, orgoglioso del suo ruolo nello sviluppo del “tentacle rape” nell’immaginario popolare – è stato ospite nel 2001 al BAAF (Big Apple Anime Fest) di New York, dove la sua opera è stata descritta come “il fondamento per l’intero genere erotico – grottesco di anime giapponesi”; nonostante un incidente che ne ha limitato le capacità di disegno, l’artista continua a creare storyboard e personaggi, sfruttando le numerose possibilità dei computer e delle nuove tecnologie.

Toshio Maeda sarà presente in Italia il prossimo 23 Febbraio alla Comiconvention di Assago, ospitato dall’associazione Ochacaffè: l’evento, aperto al pubblico, permetterà ai fan di conoscere il maestro, di scambiare con lui qualche parola e di farsi autografare il proprio hentai preferito!